20200528 mf1Avvisiamo che in data odierna, giovedì 28 maggio 2020, è stato stipulato l'atto di compravendita relativo all'intero complesso di edifici e terreni dell'ex Convento e Santuario di Monte Fasce a Genova. La Provincia Italiana di S.Antonio di Padova ha ceduto gli immobili e i terreni all'associazione "Domus Familiae Padre Daniele" che ha sede in Padova, ma che da alcuni anni gestiva già il complesso di Monte Fasce per le sue attività educative e pastorali (Piccola Città dell'Immacolata - Monte Fasce).

Si completa così un lungo percorso di anni che ha visto la realtà religiosa francescana conventuale nel cercare una soluzione idonea a spazi e ambienti che non era più in grado di gestire autonomamente. Il percorso si è sempre svolto in dialogo con la Chiesa locale.

L'accordo maturato con l'associazione "Domus Familiae" si è formalizzato in mattinata, nella forma di compravendita, ad un valore di circa un sesto del valore immobiliare. Questa formula riconosce gli sforzi e l'impegno dell'associazione benefica, e allo stesso tempo le necessità oggettive della famiglia religiosa per le proprie attività di evangelizzazione e sostentamento dei religiosi, specie i più anziani.

I religiosi sono grati a Dio per il bene potuto fare negli anni attraverso la realtà di Monte Fasce e augurano ogni benedizione al servizio e progetto testimoniati da qualche anno dall'associazione Domus Familiae presso questi luoghi cari alla devozione mariana.

Negli anni attorno al 1950, quando si è appena usciti dalla tragedia della seconda guerra mondiale, alcuni frati francescani conventuali dell'allora Provincia Ligure-Piemontese OFM Conv di San Francesco di Albaro in Genova, sono attirati dall’ideale di San Massimiliano Kolbe di far conoscere al mondo il Signore per mezzo di Maria. Sentono nel cuore il desiderio di realizzare in Italia un luogo simile alla “Piccola Città dell’Immacolata” fondata da P. Massimiliano in Polonia. L’occasione si presenta quando p.Bonaventura Raschi, aiutato da una benefattrice, acquista un terreno situato sulle alture di Genova, a mezza costa del Monte Fasce in località Borriga. Attraverso varie vicissitudini, viene costruita sul monte una cappella che diventa punto di riferimento per tanti devoti della Vergine Maria. Accanto alla Chiesetta nascono due case, una destinato alla comunità religiosa, un’altra destinata in origine alle attività di stampa e di diffusione del messaggio mariano.

La Piccola Città dell’Immacolata oggi offre una occasione di sosta, di preghiera e riflessione in una casa che è stata resa funzionale e in regola per l’accoglienza di gruppi in autogestione.

Ricordiamo che la "Provincia religiosa Ligure-Piemontese" OFM-Conv confluì nel 1999 nella "Provincia Patavina di S.Antonio": dal 2013 è nata una nuova Provincia religiosa detta "Provincia Italiana" di S.Antonio di Padova dall'estinzione della "Provincia Patavina" e quella "Bolognese".

fr. Andrea Vaona, segretario e pro-vicario provinciale
 
© 2020 Provincia Italiana di S.Antonio di Padova | Privacy & Cookies
Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità alla direttiva europea 2009/136/CE. Accetto Informativa

Area riservata