Praga: il dono di una reliquia del Beato Odorico.

20180911 odorico a Praga  1IL VIAGGIO EUROPEO DELLA DELEGAZIONE PER ODORICO DA PORDENONE E MARCO D’AVIANO.
Praga: il dono di una reliquia del Beato Odorico.
 
Un viaggio a Praga e Vienna, due capitali della cultura mitteleuropea, onorando Odorico da Pordenone e Marco d’Aviano. Un itinerario nell’anno del 7° centenario del viaggio odoriciano, in luoghi di richiamo dei due beati frati missionari, vanto del Friuli. La Boemia delle origini familiari di Odorico, ritenuto figlio di quella stirpe insediatasi a fine 1200 a Villanova di Pordenone; Vienna, per non dimenticare la grande impresa di Marco a difesa dell’Europa.
 
Le prime due giornate, lunedì e martedì, sono state dedicate alla visita e alla conoscenza di Praga, occasione per conoscere la realtà di una città molto affasciante e di un popolo da noi poco conosciuto. La delegazione friulana è stata accolta da padre Regalat Benes, profondo conoscitore del Beato Odorico. La sera dell’11 settembre nella chiesa della Vergine della neve è stata donata una reliquia ex cute del beato, proveniente dalla Basilica del Santo di Padova. Ciò è avvenuto nel corso della concelebrazione presieduta dal Nunzio Apostolico già nella Repubblica Ceca, mons. Diego Causero, presenti l’assessore del Comune di Pordenone Guglielmina Cucci (delegato del sindaco), l’addetto all’Ambasciata d’Italia a Praga Federico Bernardi e il rappresentante dell’Istituto Italiano di Cultura Giovanni Sciola. L’omelia è stata dettata da mons. Guido Genero, presidente della Commissione Beato Odorico. Unanime è stato l’onore tributato al beato in un abbraccio di fede e amicizia, tra friulani e cechi (fino a cento anni fa Praga, Gorizia e Trieste appartenevano al medesimo impero e questa comunanza è stata ben visibile passeggiando per Praga).
Il prof. Guglielmo Cevolin e il prof. Vladimir Liscak, membro dell’Accademia Ceca delle Scienze, hanno quindi introdotto la corposa relazione su Odoricus Boemus, redatta e inviata a Praga dallo storico prof. Franco Cardini.
 
La fraternità si è cementata nell’agape conclusiva ravvivata dai doni portati dal Friuli: alle pubblicazioni odoriciane e agli omaggi della Promotur, si è aggiunta una bicicletta, dono della Pordenonepedala alla Comunità francescana di Praga. La manifestazione cittadina partita alla stessa ora della trasferta europea, ha voluto ricordare la figura dell’illustre pordenonese.
 
Altre fotografie QUI

.
© 2018 Provincia Italiana di S.Antonio di Padova | Privacy & Cookies
Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità alla direttiva europea 2009/136/CE. Accetto Informativa