20191225 auguri

Curia Provinciale- Frati Minori Conventuali - Basilica del Santo - Padova

«Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama» (Lc 2,14)

«Quest’oggi desidero far risuonare con forza una parola a noi molto cara: pace! Essa ci giunge dalla voce delle schiere angeliche, che la annunciano nella notte di Natale (cfr Lc 2,14) quale prezioso dono di Dio e, nello stesso tempo, ce la indicano come responsabilità personale e sociale che ci deve trovare solleciti e operosi. Ma, accanto alla pace, il presepe racconta anche un’altra drammatica realtà: quella del rifiuto. In alcune raffigurazioni iconografiche, tanto dell’Occidente quanto dell’Oriente – penso ad esempio alla splendida icona della Natività di Andrej Rublëv – il Bambino Gesù non appare adagiato in una culla, bensì deposto in un sepolcro. L’immagine, che intende collegare le due principali feste cristiane – il Natale e la Pasqua –, mostra che accanto all’accoglienza gioiosa per la nuova nascita, vi è tutto il dramma di cui Gesù è oggetto, disprezzato e reietto fino alla morte in Croce».
(Discorso del Santo Padre Francesco in occasione degli auguri del corpo diplomatico accreditato presso la santa sede, 12 gennaio 2015)

S. Natale 2019

Un’immagine bella e serena ci inviano i nostri confratelli missionari in Cile.
Una rappresentazione vivente della Natività proposta dai giovani, in una terra e società come sappiamo segnate recentemente da violenze e disordini.
Situazione emblematica di tante sofferenze nel mondo.
Risuoni per loro e per tutti noi l’invito gioioso e responsabile di realizzare la Pace sulla Terra.
Buon Natale del Signore Gesù e buon anno nuovo!

Fra Roberto Brandinelli
Vicario provinciale

© 2020 Provincia Italiana di S.Antonio di Padova | Privacy & Cookies
Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità alla direttiva europea 2009/136/CE. Accetto Informativa

Area riservata