Visita a Cologna Veneta

Cologna Vta 2 convento e santuarioCOLOGNA VENETA (VR) Fraternità della B. V. Maria di San Felice. Eremo francescano-Casa di preghiera.

Poco fuori il centro di Cologna Veneta, -provincia di Verona e diocesi di Vicenza-, si trova un piccolo santuario mariano dedicato alla B. V. Maria e ai santi martiri Felice e Fortunato. Accanto una casa colonica, trasformata ancor prima del Duemila, è ora il convento che dal novembre 2009 accoglie i nostri confratelli della Casa di preghiera-Eremo francescano. La storia parte da più lontano. Il capitolo provinciale del 2001 accoglie la richiesta di dar vita ad un "eremo" francescano ovvero un luogo ove vivere e sperimentare maggiormente la dimensione contemplativa, vivendo in sobrietà e senza trascurare l'inserzione nella chiesa in cui si è inseriti. Il progetto parte nel 2001 nei Colli Berici, si sposta poi nel 2005 nelle Marche, nel Piceno, ed infine da novembre 2009 trova casa a Cologna Veneta, ospite della diocesi vicentina. I frati sono tre: Andrea, Fernando e Nicola Z.
Cologna V.ta 3 la cappellaLa loro vita è ritmata, come ricordato, da un ampio tempo dedicato alla preghiera, aperta a tutti, dall'ospitalità reciproca nella comunità e in quella donata a quanti vogliono trascorrere alcuni giorni all'eremo partecipando alla vita fraterna ed anche a corsi organizzati dai frati stessi. Insomma una casa per chi cerca, per chi ha bisogno di riposare nel Signore, di un ascolto, di una parola, di un silenzio abitato.
Negli ultimi tempi, alcuni giovani che si stanno interrogando su come seguire il Signore vivono alcuni mesi di discernimento con i frati: è l'esperienza cosiddetta del "portico francescano" e attualmente ci sono Roberto e Francesco. Non manca poi l'aiuto donato alle unità pastorali della zona, ai gruppi giovanili, alla piccola fraternità OFS.

Francesco d'Assisi che alternava momenti di grande impegno pastorale a prolungati periodi di immersione nella preghiera, aveva pensato ad una particolare "Regola degli Eremi" (Fonti Francescane 136-138), destinata a frati che di tanto in tanto vogliono "staccare" e fare un po' di eremo. In tale scritto, due frati fanno da "madre" accollandosi i lavori domestici (seguendo la vita di Marta) a favore e a custodia di altri due che fanno da "figli" dedicandosi alla contemplazione (seguendo la vita di Maria). In un secondo momento i ruoli si invertono così da permettere a ciascuno l'esperienza sia del servizio che della preghiera. Mi pare sia un po' questo il ministero reso dai nostri frati di Cologna: nella campagna della bassa veronese, in periferia quindi, ci ricordano di non smarrire, tra tante corse ed impegni, il centro della vita, ma di sostare e custodirlo.

fr. Giovanni Voltan, Ministro Provinciale
Cologna V.ta 1 Eremo B.V. Maria di san Felice
© 2017 Provincia Italiana di S.Antonio di Padova | Privacy & Cookies
Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità alla direttiva europea 2009/136/CE. Accetto Informativa