Saluto dei Frati alla Comunità parrocchiale di Mestre

mestreCon una Santa Messa molto partecipata, alle ore 10.30 di Domenica 4 Giugno, più di 20 frati tra cui vari ex parroci, insieme al Provinciale p. Giovanni Voltan, sono tornati nella parrocchia di Mestre per celebrare un saluto ufficiale alla comunità parrocchiale che il governo della Provincia ha deciso, a malincuore, di dover lasciare nell'ambito del "ridisegno" delle presenze conventuali nel nord-Italia. 
Il guardiano e parroco p. Gelindo Miolo, facendo gli onori di casa. ha opportunamente menzionato tutti i frati defunti che, in 65 anni dalla sua apertura, hanno soggiornato nel convento di Mestre a servizio della giovane comunità parrocchiale. Erano presenti anche alcuni frati Minori e Cappuccini delle vicine comunità francescane, che continueranno a significare il carisma serafico nella frazione di terraferma di Venezia, oltre ai fratii conventuali nativi di Mestre e il Vicario del Patriarca di Venezia, in rappresentanza della Chiesa Veneziana che ha unito il proprio ringraziamento al saluto dell'amministrazione municipale per il bene fatto in tanti anni dai nostri frati.
Molta commozione ha accompagnato la pur festiva solennità. Dopo la Messa, il momento fraterno è proseguito con un rifresco nell'ampio "sottochiesa", dove veniva anche proiettato un video di testimonianze e interviste a frati e parrocchiani.
I religiosi di Mestre hanno inoltre curato un testo a più mani che è stato distribuito a tutte le famiglie della parrocchia, per congedarsi lasciando un ricordo tangibile e sfogliabile in questo libro, non solo nelle anime e nelle memorie di tante persone che tuttora faticano a capacitarsi della perdita della nostra presenza in quella zona del comune di Venezia.

Alcune foto della celebrazione:
© 2017 Provincia Italiana di S.Antonio di Padova | Privacy & Cookies
Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità alla direttiva europea 2009/136/CE. Accetto Informativa